sabato 17 novembre 2007

ho scritto una mail a Marco Zacchera - AN

Salve Marco,
la conosco piu come inviato alla Camera per conto di Caterpillar che come politico, forse perche sono un po stanca della politica e la seguo molto meno in questi ultimi anni
Mi chiamo Barbara, ho 38 anni sono felicemente sposata e sono tristemente infertile, meglio dire sterile causa menopausa precoce. La scoperta della mia sterilita è stata un durissimo colpo, non me lo sarei mai aspettato, nei miei peggiori incubi penso a un tumore, a una malattia invalidante, ma scoprire di essere sterile a 36 anni, a questo proprio non ero preparata. Non si è mai pronti per le disgrazie, e non si conosce a priori come si reagirà, ma speri sempre di trovare la forza per reagire, per combattere e alla fine vincere
La sterilita è una battaglia persa in partenza, nessuna cura potrà mai restituire alla mie ovaie la loro funzionalità

Dopo il colpo c'è stata la voglia di combattere, dopo il crollo ho deciso di alzare la testa e "fare qualcosa"

La scelta è stata la donazione di gameti, non abbiamo mai avuto dubbi in proposito, mai paure o incertezze
La nostra scelta è sempre stata concorde, mai per un momento nè io nè mio marito ci siamo ritrovati in disaccordo
La linea era decisa
Purtroppo in italia la donazione di gameti è illegale
Per fortuna invece è possibile in quasi tutti i paesi dell'Unione Europea (eccetto Germania e Svizzera per la ovodonazione)
Purtroppo andare all'estero è molto costoso ed è molto piu costoso quando il reddito è basso

Lei ha una vaga idea di cosa voglia dire scoprire e accettare la propria sterilità a 36 anni, sapere che con la ovodonazione potrei dare soddisfazione al mio istinto materno preso a calci dalla menopausa precoce, e sapere che NON potrò diventare madre perche non i soldi per farlo?
Lei sa cosa vuol dire leggere e conoscere donne e uomini che grazie alla donazione di gameti sono genitori e io essere costretta a rinunciarvi?

Io e mio marito siamo due dipendenti il nostro reddito è sui 2000 euro al mese
Abbiamo gia fatto un tentativo in Spagna di ovodonazione non riuscito e ci è costato 10.000 euro(i nostri risparmi) ora ho chiesto la cessione del quinto del mio stipendio (lo estinguerò in 10 anni)
Forse ci potremmo permettere un paio di tentativi, ma questo vorrà dire per noi restare senza soldi ed essere indebitati per 10 anni !

E questo solo perche l'Italia ha deciso che la donazione di gameti è aberrante?
E questo solo perche le persone come noi non hanno mai voce in capitolo?
I numeri delle richerche che parlato di migliaia di coppie che vanno all'estero sono reali , sono persone reali e spesso dietro a quei numeri ci sono traumi che non si possono superare
Secondo lei quando dovrò rinunciare a mio figlio perche non avrò piu soldi per andare all'estero ( e neppure per adottare se vogliamo dirla tutta)
come potrò continuare a vivere serenamente? Come potrò svegliarmi la mattina e pensare ogni giorno: "se solo avessi avuto un po di soldi in più oppure non vivessi in Italia?"

Nessun commento: