venerdì 4 dicembre 2009

Endometriosi causa di infertilità: il racconto di una donna, una storia che è comune a molte donne

Il tutto inizia nel dicembre 2006. Dopo un anno di matrimonio e io e mio marito decidiamo di avere un bimbo.
Da sempre mi era stato diagnosticato l'ovaio micropolicistico e per questo avevo assunto la pillola per dieci anni.
Interrompo la pillola. Dopo un anno di tentativi, prima non mirati ma nei mesi a seguire monitorati con stick e temperatura basale, inizio a fare degli esami.
Gli ormonali sono perfetti e lo spermiogramma di mio marito è definito da "donatore".
Approdiamo al centro sterilità a febbraio 2008.
Isterosalpingografia (tube pervie, una sola definita tortuosa) e altri esami sempre perfetti.
A ottobre 2008 la nostra prima IUI. Il catetere non entra e la ginecologa di turno mi spiega che l'utero è avvolto da aderenze ecco perchè questa difficoltà.
Beta negative. Pianti e disperazione.
A dicembre l'equipe del centro sterilità mi propone l'intervento in laparoscopia. Il CA125 è sballato, loro intravedono delle cisti endometriosiche.
A marzo 2009 l'intervento. Dura quasi 5 ore. La tuba di sx ha un focolaio di endometriosi e viene asportata, l'ovaio di sx è atrofico e non lavora più. Moltissime aderenze tolte.
A maggio 2009 inizio una stimolazione ormonale per ICSI. Viene interrotta dopo quasi 15 gg. La tuba di dx ha un'idrosalpinge e il follicolo prodotto si è incistato.
Pillola fino a settembre 2009. A ottobre nuova stimolazione e anche questa volta non rispondo. Dopo 63 punture con dosi da cavallo bloccano tutto.
Mi prescrivo FRAX (neg) e AMH e Inibina b.
Questi ultimi valori sono da menopausa mentre l'FSH continua ad essere basso.
Settimana scorsa vado in Belgio per un colloquio.
Qui mi viene proposta una nuova e ultima stimolazione per ICSI da tentare prima dell'ovodonazione.
In definitiva l'endometriosi ha divorato l'ovaio e la tuba di sx, l'ovaio di dx ha lavorato per anni da solo e questo è il risultato. Non ho più riserva ovarica.