sabato 23 giugno 2012

Fecondazione e(s)terologa


Fecondazione e(s)terologa
di Carlo Flamigni e Andrea Borini - Ed. L’Asino d’oro – 12 €

Indice:
Cap. 1: Le dimensioni del problema
Cap. 2: Le donazioni di gameti ed embrioni
Cap. 3: Le indagini genetiche pre-impanto
Cap. 4: I risultati
Cap. 5: Le leggi
Cap. 6. Come scegliere il centro


Partendo dalla fine: ” Abbiamo scritto questo libro molto malvolentieri, è ingiusto che un italiano sia costretto a lasciare il suo paese per ottenere le cose alle quali ha diritto. Ci piacerebbe molto che potesse essere utile a qualcuno e che potesse far capire a chi lo legge che non si rinuncia mai al diritto di aver diritti, anzi, ci si batte per mantenerlo.”


Tutto (o quasi) quello che volevate sapere sulla PMA (in Italia e all’estero) e nessuno ve l’ha mai detto! Finalmente una guida, seria completa, esauriente e attuale della PMA, delle tecniche possibili; della situazione italiana dopo le molte modifiche fatte alla legge 40 a colpi di magistratura e la revisione delle linee guida; la situazione all’estero, cosa e come orientarsi nella scelta del centro a cui rivolgersi, e non ultimo una chiara spiegazione di cos’è la fecondazione (paragrafo “Un pò di biologia”); cosa avviene durante la fecondazione: l’oocita fecondato dallo spermatozoo, la divisione cellulare, la formazione dell’embrione; le tecniche di diagnosi pre-impianto, come funzionano, i risultati, le percentuali; e poi troviamo la risposta a molte domande: es. è meglio trasferire una morula o una blastocisti, sulle diagnosi pre-impianto, quando farle; a che punto siamo con le tecniche: il congelamento degli oociti, la percentuale di successo; andare all’estero: le informazioni da chiedere ai vari centri, capire le percentuali fornite dai laboratori, sapere quali sono i rischi che si corre, e fare le domande giuste.
Tutto e molto di più scritto in modo chiaro, una piccola guida per orientarsi nel mondo della PMA, dove le informazioni che vengono date sono a volte incomplete, arbitrarie, difficile sia da capire che da reperire, come per esempio nel caso della fecondazione eterologa.

Dal capitolo “Le donazioni di gameti e di embrioni”
cito: “…Quello che accade a gran parte di queste coppie, e cosa che consente loro di arrivare a compiere scelte che a molte altre persone sono precluse, è il fatto di scoprire che esiste una genitorialità che non ha niente a che fare con la genetica e con il passaggio dei propri cromosomi ad un altro individuo, una genitorialità basata soprattutto sulla responsabilità, sulla promessa di assistenza e di amore fatta a un bambino che non è ancora nato. Una genitorialità di grande valore morale, eppure inaccettabile e addirittura perversa per molti.”


“…La gente comune, quella che i soldi non li ha secondo i giornali dovrebbe essere costretta a rinunciare. Non è cosi: si vende la casa e va a Barcellona”.

Cito questi due passaggi del libro perche vorrei evidenziare il fatto che gli autori oltre a essere molto preparati sulla materia (dei luminari della procreazione), dimostrano anche una notevole dose di sensibilità, (cosa che non tutti i ginecologi che trattano di fecondazione hanno). E noi sappiamo quanto anche solo un gesto, una parola di comprensione a volte basti per farci sentire meglio, farci sentire “compresi”.

2 commenti:

PItipum pala ha detto...

Ho letto il libro tuttodunfiato!
L'ultima pagina è emblematica
"ABBIAMO SCRITTO QUESTO LIBRO MALVOLENTIERI, E' INGIUSTO CHE UN ITALIANO SIA COSTRETTO A LASCIARE IL SUO PAESE PER OTTENERE LE COSE ALLE QUALI HA DIRITTO. CI PIACEREBBE PERO' MOLTO CHE POTESSE ESSERE UTILE A QUALCUNO E CHE POTESSE FAR CAPIRE A CHI LO LEGGE CHE NON SI RINUNCIA MAI AL DIRITTO DI AVERE DIRITTI, ANZI, CI SI BATTE PER MANTENERLO."

aspettandolacicogna ha detto...

ciao si in effetti è significativa, mai abbassare la guardia che meno che te lo aspetti ti tolgono anche quei pochi diritti che abbiamo!